fbpx

Sin da piccolo inizia lo studio del pianoforte e del solfeggio per poi indirizzarsi verso lo strumento che lo accompagnerà per tutta la sua attività artistica: la batteria. Per arricchire i suoi studi dal punto di vista tecnico frequenta, già dall’ età di dieci anni, il corso di Percussioni presso il conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso, dove continua anche lo studio del pianoforte, della teoria e del solfeggio. L’essere amante nell’ascoltare quanti più generi di musica diversi tra loro,gli dà modo di suonare in una formazione prog-rock-metal.

Nel 1999 entra e tuttora ne fa parte nel gruppo rock-blues-country Blue Trail, noto nell’ambito molisano,con all’attivo circa 350 serate (locali,motoraduni,festival country,ecc…). Nel 2000 si aggiunge alla formazione del gruppo di musica popolare La Kamastra con il quale registra vari brani,tra i quali,quello vincitore del concorso Inedito Per Maria di Edoardo Bennato e quello vincitore del concorso presieduto da Mogol Premio Lunezia 2001.Nel 2001-2003 segue le lezioni di strumento con il M° Mimmo Campanale. Nel ’03 fa parte della formazione Jacid, gruppo funk-soul-acid-jazz.

Oltre alle numerose serate, partecipano al Festival Internazionale Della Musica con ospite Rudy Rotta. Nel 2004 con i Solenero e le Illusioni Precarie, progetti di brani inediti, gareggia in vari concorsi nazionali e registra due dischi. Nel 2007 si aggrega alla Girasole Band, coverband di “Giorgia”.

La passione sfrenata per il jazz lo porta a suonare con i migliori musicisti del panorama romano. Per questo motivo decide di trasferisri a Roma e approfondire la tecnica e lo studio della batteria con grandi maestri come Claudio Mastracci, Marco Siniscalco, Pierpaolo Principato, Andrea Avena, e Gianfranco Gullotto presso il S. Louis College of Music.

In questa grande accademia conosce molti bravi musicisti con i quali intraprende un perscorso artistico pieno di soddifazioni. Conosce infatti Enrico Olivanti e Dora Sisti con i quali collabora in due diversi progetti che lo hanno portato a suonare in molti festival Jazz come Atina Jazz Festival, Ciampino Jazz Festival, Atessa Jazz, La casa del Jazz ecc.

Nel Saint Louis ha collaborato come batterista anche con la Saint Louis Big Band, diretta da Marco Tiso, affiancando sul palco Javier Girotto, Marcello Rosa, Riccardo Biseo e molti altri importanti nomi del panorama jazzistico nazionale.

Il suo estro da musicista completo lo porta a suonare, oltre che nel jazz, anche in tanti progetti di natura Pop e Rock con i quali collabora da turnista per i live e per le incisioni discografiche. Affianca all’ attività artistica anche quella didattica collaborando tuttora con scuole di musica presenti nella Capitale.