Nato il 16 marzo 1972 vivacizza la sua vita in diversi campi del sapere. Docente di tecnologie informatiche da oltre dieci anni, compositore ed arrangiatore di vena jazzistica con influenze classiche.

Dopo aver conseguito l’abilitazione per l’insegnamento in discipline tecniche, si diploma in Tromba col M° Mauro Marcaccio al conservatorio A. Casella de L’Aquila, si Laurea in Jazz presso il Conservatorio L. Refice di Frosinone e in Management Musicale presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma, ha inoltre partecipato a corsi di canto corale con il M° Lucio Ivaldi.

Si divide tra la docenza e la libera professione, collabora con diversi artisti, tra cui Maurizio Giammarco e la Big Band dell’Auditorium di Roma, Gianni Oddi e le sue Big Band dello IALS e del S. LOUIS, le Orchestre di Elvio Ghigliordini, Mario Raja, Eugenio Colombo e Aldo Bassi.

Per la ONYX edizioni registra Pierino e il Lupo con Ettore Fioravanti, Roberto Spadoni e la voce di Francesco Di Giacomo; è Special Guest su Global Sound and ambient Vision of Palermo SICILY edito dalla FOLKA LAB; con LA PAROLA PERSA registra “the easy&sleazy footworks ep ed è poi presente su Ma che musica Vol. 3 con il gruppo Ska i MASKALZONES, Curci Edizioni. Partecipa al Master class a Siena jazz con Pietro Leveratto, Giampaolo Casati e Stefano Zenni e a vari Festival Jazz, tra cui quelli di Matera, Terni, Cremona, Villa Celimontana a Roma e Bergamo, con il pianista francese Martial Solal.

La sua ricerca continua dell’espressione emotiva lo portano prima a discutere una tesi sperimentale sull’individualità e la subalternità di un musicista nelle varie fasi, compositiva, esecutiva ed improvvisativa, ed in seguito a costituire laboratori creativi di “composizione emozionale basati sull’induzione”, tenuti presso l’istituto superiore Cardano di Monterotondo.

Esordisce inoltre come scrittore nel 2011 con Diario di un Atto d’Amore Fantauzzi editore, opera dedicata al recupero dei valori familiari che completa con un CD di composizioni musicali legate al tema.

Nell’ambito dei progetti sociali scrive il brano Il gattone di città per il recupero del gattile di Porta Portese di Roma per il quale registrano Pino Insegno, Vanda Rapisardi, Fabrizio Bosso, Max Ionata, Stefano Micarelli, Luca Pirozzi e Ettore Fioravanti, ed arrangia due brani per Arcipelago – Numinoso Petit Ensamble in favore dell’Istituto Nazionale tumori Regina Elena collaborando con Enrico Ghelardi, Pietro Condorelli, Elvio Ghigliordini e Giuseppe Tortora.