La mia banda suona il blog

Lezione-Concerto per bambini secondo la MLT di Gordon
13 settembre 2018

di Dora Sisti

Vi è mai capitato di essere talmente orgogliosi di qualcosa da avvertire un’impellente esigenza di condivisione?

“Non resisto! ne devo parlare con qualcuno!”

e da lì interminabili conversazioni con la migliore amica, con i colleghi, con il barista e il parrucchiere, con qualsiasi persona dimostri una minima predisposizione all’ascolto. Beh, io mi ritrovo esattamente nella situazione appena descritta, e avendo terminato da un pezzo la compagine umana disposta ad ascoltarmi, i giga e i minuti di conversazione, ho pensato bene di aprire uno spazio virtuale che offrisse un uditorio potenzialmente infinito. Un BLOG pieno di COntenuti, COndivisioni, COmmenti, COnnessioni, COllisioni, COlori, COscrittori, COnoscitori e tutti i “CO” che fanno al caso nostro (…). Di link, url, twitt, post, instalife, scriptum, instagood. Ma soprattutto cosparso da un mirabolante hashtag di tendenza che rappresenti l’oggetto di tale incontenibile orgoglio

#riversidemusischool

 

 Eravamo quattro amici al bar… #2013

Cinque anni fa, un gruppo di quattro amici e colleghi musicisti decide di aprire una scuola di musica.

“C’è un locale vicino Gregorio VII, il proprietario vuole affittarlo, secondo me può fare al caso nostro, andiamolo a vedere…” “Hai ragione! Il posto è perfetto, non ha barriere architettoniche, è pieno di luce, ottima acustica, certo qualche lavoretto da fare, ma ne varrà la pena.”

“Qualche lavoretto da fare? Ma questo è un open space! C’è da tirare su tutto quanto!”

“Non preoccuparti, in qualche modo faremo, questo posto ha qualcosa di speciale, la nostra scuola deve nascere qui.”

“La chiameremo Riverside, siamo su un lato del fiume, appenderemo sui muri le stampe dei dischi della Riverside Records: Bill Evans, Chet Baker, Benny Golson, Cannonball Adderley. Portrait in Jazz , il mio preferito, è della Riverside!”

“Basta con questo jazz, la chiameremo Riverside perchè fra 5 anni #riversidemusischool sarà l’hashtag che farà tremare l’algoritmo.”

[…] #perplessità

E’ fatta! Che l’avventura abbia inizio!

Oggi…#2018

La Riverside è un luogo fisico, fatto di stanze, di strumenti, di libri, di dischi, di appunti in disordine, di spartiti consumati, di stampe della Riverside Records. Di calendari prove, scalette concerti, locandine.

La Riverside è un corpo docenti instancabile e preparato. Un gruppo affiatato che lavora per la crescita degli allievi attraverso il confronto e la collaborazione.

La Riverside è un gruppo di allievi appassionato, ricco, pieno di differenze, stimolante per i maestri.

La Riverside è un continuo scambio tra allievi e allievi, docenti e docenti, allievi e docenti.

 

Vorrei che questo blog fosse uno spazio in grado di raccontare la vita all’interno di questo posto:

  • che dia voce ai nostri docenti #sulleducazionemusicale
  • che dia voce ai nostri allievi #quellochegliallievinondicono
  • che sia una finestra verso l’esterno #artistir&censioni&eventi

3,2,1…GO!

LA MIA BANDA SUONA IL BLOG! (ed è un’eterna partenza!)